Trovato il cadavere di un uomo. La morte forse per un’overdose

A Tavernerio

(a.cam.) Il corpo senza vita di un uomo di 33 anni di Pavia è stato scoperto nel pomeriggio di mercoledì a Tavernerio, in località Casina, in una zona abbastanza isolata. Il macabro ritrovamento è stato fatto dai carabinieri della stazione di Albate e del nucleo operativo radiomobile di Como. Secondo i primi accertamenti, sul corpo non ci sarebbero segni di violenza e sembra che la morte dell’uomo possa essere stata causata da un’overdose di sostanze stupefacenti.
A poca distanza dal cadavere, i militari hanno

recuperato una siringa. Il corpo del 33enne è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna, dove nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia. L’esame dovrebbe chiarire la causa della morte. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore di Como Antonio Nalesso. I primi accertamenti hanno escluso segni particolari che possano far pensare a una morte violenta o al coinvolgimento di altre persone. Solo dopo l’autopsia comunque sarà possibile fare piena luce sul decesso Da chiarire per quale motivo il 33enne, residente a Pavia, avesse raggiunto Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.