Trovato senza vita in via per Civiglio. La procura indaga sulla morte di un 56enne

Aperta un’inchiesta

La procura di Como ha disposto l’autopsia, aprendo un fascicolo, in merito alla morte di un 56enne di Como, Profeta Liborio.
L’uomo, alle 11.15 di lunedì mattina, è stato trovato riverso sul selciato da una pattuglia dei carabinieri di Brunate, lungo la via per Civiglio. I disperati tentativi di rianimare l’uomo compiuti dai medici del 118 hanno portato risultati concreti, ma all’arrivo in ospedale il 56enne è deceduto.
L’uomo, secondo una prima ricostruzione, amava passeggiare

da Como a Brunate. L’ipotesi più probabile in merito al decesso è il malore, ma il magistrato di turno ha comunque deciso di affidare l’ultima risposta ad una autopsia.
Una scelta dettata dal fatto che sulla fronte dell’uomo sono stati trovati dei segni, quasi certamente compatibili con la caduta successiva al malore.
Ma al momento non vengono escluse altre ipotesi, motivo per cui è stato chiesto l’intervento del medico anatomopatologo del Sant’Anna di San Fermo della Battaglia.
Solo in seguito, una volta chiariti tutti i dubbi, la procura di Como darà il nulla osta per la celebrazione delle esequie.

M.Pv

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.