Truffa del casinò online, tre a processo

Il tribunale di Como

Richieste di condanne da 3 a 6 anni di reclusione per i vertici di una società di Turate, accusata di una presunta truffa legata all’apertura di un portale di giochi d’azzardo, in realtà mai attivato. Gli imputati hanno convinto decine di persone ad investire i loro soldi nel progetto, cifre variabili da un minimo di 10mila euro fino a 30mila e più. Oltre a non aver mai incassato gli introiti promessi, gli investitori hanno perso anche il denaro messo a disposizione dei tre ora sul banco degli imputati. I presunti responsabili della truffa sono a processo in Tribunale a Como. Ieri, l’accusa ha chiesto per i tre pene di 6 e 3 anni di reclusione, oltre a multe fino a 9mila euro. L’udienza è stata aggiornata al 28 giugno prossimo per gli interventi delle parti civili e delle difese prima della sentenza del giudice.

Articoli correlati