Truffa del finto tampone per il Coronavirus. L’allerta dei carabinieri: «Attenzione, è un raggiro»

Carabinieri

Una nuova truffa legata all’emergenza Coronavirus. Il comando provinciale dei carabinieri segnala un nuovo tentativo di raggiro, soprattutto nei confronti delle persone anziane. L’imbroglio è stato denunciato in particolare in alcuni comuni della provincia di Padova. Si tratta dell’inganno del finto addetto dell’Ussl, per la Lombardia l’Ats.

In pratica, i truffatori fingono di essere stati mandati per fare assistenza sanitaria al controllo del Coronavirus. Mostrerebbero falsi tamponi e con quella scusa riuscirebbero a entrare in casa delle persone. Da quanto è emerso sarebbero stati già derubati parecchi anziani. Massima attenzione dunque anche in Lombardia e in ogni singolo territorio perché, complice la preoccupazione legata ai casi di contagio, questo tipo di frode potrebbe essere messo in atto anche in altre realtà.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.