Truffa del Postepay a Erba. Denunciati due valtellinesi

In un bar del centro
La curiosità maggiore è sapere come la coppia pensasse di farla franca senza alcuna conseguenza.
Due valtellinesi di 21 e 27 anni – rispettivamente una ragazza di Sondrio e un giovane di Cosio – sono stati denunciati per truffa in concorso dai carabinieri della caserma di Erba, al termine di una indagine lampo che ha portato a stringere il cerchio attorno ai due.
Secondo la tesi dell’accusa, sarebbero i responsabili di una truffa ai danni di un bar della cittadina brianzola, fatta con
lo scopo di caricare la carta Postepay senza però pagare un solo euro. Tutto è andato in scena lo scorso 3 luglio, al bar “Cafferino” di Erba. Il 27enne chiede alla titolare di poter ricaricare la carta con 250 euro.
Al momento di pagare, però, con una scusa esce dal locale e scappa facendo perdere le proprie tracce. La barista poco dopo suona alla porta della caserma di Erba e racconta ai carabinieri l’accaduto. Le indagini portano subito in Valtellina, dalla titolare della carta Postepay che era stata ricaricata: i militari si trovano però di fronte a una 21enne. Basta però proseguire nelle indagini per scoprire che, in precedenza, la giovane era stata coinvolta in un episodio simile in compagnia di un 27enne. Giovane che poi viene prontamente riconosciuto dalla barista di Erba.
Inevitabile la denuncia alla coppia per truffa in concorso.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Erba

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.