Truffa dello specchietto in autostrada. La Stradale denuncia due italiani

Polizia stradale

La truffa dello specchietto si sposta in autostrada, lungo le corsie della A9. La Polizia Stradale di Como ha denunciato a piede liberi due italiani, un uomo e una donna di 28 e 27 anni, accusati di aver tentato un raggiro ai danni di un automobilista svizzero. I fatti nel pomeriggio di mercoledì. Lo straniero, da quanto è stato possibile accertare, sarebbe stato fermato con la forza dai due italiani che in precedenza gli avrebbero sbarrato la strada con manovre pericolose per costringerlo ad accostare un una piazzola lungo l’autostrada. A questo punto, lo avrebbero accusato di avergli danneggiato lo specchietto dell’auto, chiedendo un indennizzo in denaro. Inevitabilmente, ne sarebbe nato un diverbio cui accidentalmente ha finito con l’assistere una vettura della Polstrada in transito proprio in quel momento. L’animosità della discussione, aveva infatti convinto gli agenti ad accostare per chiedere cosa fosse successo. I due italiani, a questo punto, intuita la malaparata, avrebbero tentato di allontanarsi senza però riuscirci. La vicenda si è trasferita poi negli uffici di Como, in cui i due truffatori sono stati identificati e denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica. Anche l’auto che avevano utilizzato è stata posta sotto sequestro. Le indagini sono in corso per verificare ulteriori e simili tentativi di raggiro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.