Truffe agli anziani, arresto in Svizzera

A LUGANO
Una 19enne è stata arrestata a Lugano dalla Polizia cantonale. Secondo gli inquirenti, la donna potrebbe essere coinvolta in episodi di truffe ad anziani con la scusa del “falso nipote”. E su questo fenomeno le forze dell’ordine cantonali lanciano l’allarme: capita spesso, infatti, che le vittime vengano contattate telefonicamente da una persona che, dopo aver carpito informazioni riguardanti la sua sfera privata, si fa passare per nipoti o parenti lontani che hanno immediato bisogno di soldi. Spesso vengono combinati incontri in cui gli anziani vengono spinti a effettuare prelievi (si parla di migliaia di Franchi) o a consegnare gioielli, ori e preziosi. L’invito della Polizia, ovviamente, è di non cadere in questi tranelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.