Tunisino armato di pistola tenta di rapinare un ciclista

I carabinieri sono intervenuti a Bene Lario

Secondo i carabinieri della stazione di Olgiate Comasco che hanno condotto le indagini, sarebbe stato il rapinatore in azione a Castelnuovo Bozzente il 20 maggio scorso. Quel giorno, quando era ormai sera, il sospettato armato di pistola avrebbe avvicinato un uomo in bicicletta mentre passava dalla zona del Pianbosco. Colpo che sarebbe stato solo tentato. Nei guai per quel fatto di cronaca è finito un cittadino tunisino, 33 anni, senza fissa dimora. È stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere all’accusa di rapina. La vittima era invece un senengalese di 36 anni, richiedente asilo e regolare sul territorio nazionale, avvicinato e minacciato con l’arma mentre pedalava, in sella alla propria bicicletta, nel territorio di Castelnuovo Bozzente. Le indagini dei carabinieri hanno poi permesso di ricostruire l’episodio e risalire al presunto responsabile che è stato segnalato in procura.

Articoli correlati