Turate, una Croce sul luogo del tragico schianto in cui ha perso ieri la vita un 18enne

La Croce piantata in via Como, dove ieri è morto un 18enne in un terribile incidente stradale
La Croce piantata in via Como, dove ieri è morto un 18enne in un terribile incidente stradale

Triste e doloroso pellegrinaggio, oggi, a Turate, per i familiari del 18enne che venerdì pomeriggio è morto intrappolato nella sua auto, una Fiat Punto, in fiamme dopo uno scontro con un mezzo pesante, in via Como.

Fiori e una Croce sono stati posati sul luogo dell’incidente, nel ricordo di Fedrick Borghi, la cui vita è stata spezzata troppo presto in un tragico pomeriggio di inizio estate.

Rimane invece ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Niguarda di Milano il giovane che viaggiava sul sedile del passeggero.

Fedrick Borghi era nato a Milano e abitava a Gerenzano, nel Varesotto. Avrebbe compiuto 19 anni a ottobre. Con lui, sulla Punto, un coetaneo di Bulgarograsso. Attorno alle 18, i due ragazzi erano a Turate e sulla via Como sono finiti purtroppo contro un mezzo pesante. Dopo lo schianto la Punto ha preso fuoco ed è stata divorata rapidamente dalle fiamme.

Fedrick è rimasto bloccato sul sedile di guida. Alcuni passanti sono riusciti invece a estrarre l’altro ragazzo che è stato soccorso e trasportato con l’elicottero del 118 al Niguarda dove è ora ricoverato con fratture e ustioni profonde a un braccio.
Illeso ma sotto shock il conducente del camion, un uomo di 48 anni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.