Turchia respinge appello Usa su rilascio filantropo Kavala

Ankara

(ANSA) – ISTANBUL, 11 FEB – "La procedura giudiziaria condotta da tribunali indipendenti che riguarda Osman Kavala è in corso. Tutti devono rispettarla". Così una nota del ministero degli Esteri turco, che respinge il nuovo appello degli Stati Uniti a "liberare immediatamente" l’imprenditore e filantropo, in carcerazione preventiva da 1.199 giorni. Considerato un campione della difesa dei diritti civili e delle minoranze negli ambienti della diplomazia internazionale, il 63enne Kavala è da da tempo nel mirino del presidente Recep Tayyip Erdogan, che lo ha più volte attaccato direttamente per i suoi legami con George Soros e nei giorni scorsi ha puntato il dito anche contro la moglie Ayse Bugra, accusandola di essere tra i "provocatori" delle proteste all’Università del Bosforo di Istanbul contro il nuovo rettore filogovernativo. "La Turchia è uno Stato di diritto. Nessun Paese o persona può dare ordini ai tribunali turchi", prosegue il comunicato di Ankara, che accusa Washington di "incoerenza" per il suo rifiuto di estradare l’imam e magnate Fethullah Gulen, ritenuto da Erdogan la mente del tentativo di colpo di Stato del 2016. La prossima udienza del processo a Kavala, in cui sono state unite le accuse di partecipazione al putsch e alle proteste di Gezi Park del 2013, è fissata il 21 maggio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.