Turismo, dal 1° aprile a Como saranno in vigore gli aumenti della tassa di soggiorno

Como, panorama con piazza Cavour vista dal lago

Scatterà il 1° aprile la “mini-stangata” per le attività turistiche della città di Como, ovvero il ritocco della tassa di soggiorno.
Le principali modifiche riguardano la struttura a 5 stelle, che si è insediata in piazza Cavour, il “Vista Palazzo Lago di Como”.
In precedenza le tariffe dell’imposta prevedevano per gli alberghi con 4 stelle e di categoria superiore 2,50 euro al giorno per pernottamento. Da aprile, i 4 stelle rimangono invariati, mentre per un soggiorno nel 5 stelle si pagheranno 4 euro ogni notte, a persona.
Invariate le tariffe per gli alberghi di 3, 2 e 1 stella.
L’aumento più evidente riguarda però tutte le cosiddette attività extra-alberghiere.
Case vacanze, foresterie, affittacamere e bed & breakfast, dove si pagava 1 euro a notte, si vedono raddoppiare la tariffa a 2 euro. Rimane invece 1 euro la tassa di soggiorno per gli agriturismo.
Per legge la tassa di soggiorno non può superare i 5 euro per notte. Campeggi, ostelli e rifugi restano a 50 centesimi a notte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.