Turismo e commercio, abbattuti i tassi dei finanziamenti

altLa giornata comasca. L’assessore regionale ha presentato il bando Concreta diretto agli investimenti sulle strutture in chiave Expo 2015
Cavalli: «Ci sono troppe chiusure e altri vanno avanti solo grazie alle riserve degli imprenditori»
«Sono in ritardo perché nel centro di Como non ci sono parcheggi», saluta con una battuta la platea di Confcommercio Como l’assessore regionale al Turismo e al Commercio, Alberto Cavalli. Ieri è stata per l’esponente della giunta di Roberto Maroni una lunga giornata nel capoluogo lariano. La mattinata al “Pirellino” di via Einaudi con le autorità, poi un pranzo insieme con il presidente camerale Paolo De Santis, quindi la visita all’accademia Aldo Galli dove ha incontrato anche Davide Van De Sfroos e al Chilometro della conoscenza, prima del faccia a faccia con le categorie nella sede di Confcommercio Como in via Ballarini.

L’assist sui parcheggi viene in realtà fornito dal presidente dei commercianti comaschi, Giansilvio Primavesi, che già in mattinata aveva punzecchiato il sindaco di Como, Mario Lucini.
«Si dice che si vuole puntare sui distretti urbani del commercio – attacca Primavesi – che tra l’altro sono nati proprio a Como con la Camera di Commercio dell’allora presidente Marco Citterio, che oggi è qui con noi. Distretti che sono dei centri commerciali all’aperto, ma una delle prerogative dei centri commerciali sono i parcheggi. Così ho chiesto ancora al sindaco cosa pensi di fare per l’accoglienza dei clienti del distretto, clienti che devono per forza di cose raggiungere la città a piedi», conclude.

La visita di Cavalli è legata alla presentazione del bando Concreta, diretto alle micro, piccole e medie imprese del turismo e alle micro e piccole imprese del commercio. Realtà dai 9 ai 250 dipendenti che comprendono la maggior parte delle strutture attive in provincia di Como. Il bando interviene con una formula nuova di finanziamento direttamente sulle banche.
La Regione Lombardia mette a disposizione 10 milioni di euro (6 per il turismo e 4 per il commercio) per abbattere del 3% i tassi di interesse sui prestiti erogati per investimenti strutturali e migliorativi in chiave Expo 2015. Oltre a questo ci sono anche 2,4 milioni messi come garanzia. Interlocutori diretti di Finlombarda sono quindi le banche che devono sottoscrivere una specifica convenzione che prevede anche l’impegno di contenere lo spread sotto il 5%.
«Abbiamo stimato che il valore complessivo del bando è per 100 milioni di euro», ha spiegato l’assessore Cavalli, aiutato nella relazione tecnica dal direttore generale vicario Paolo Mora.
«Ci sono tante, troppe chiusure nel settore del turismo e del commercio – ha detto Cavalli – e altre realtà vanno avanti solo grazie all’entusiasmo degli imprenditori che sopperiscono con propri fondi all’equilibrio di bilancio».
«Eppure il terziario deve essere il motore dell’economia, lo vediamo in tutti i Paesi più sviluppati – ha aggiunto sempre l’assessore – l’unica eccezione viene dalla Germania. Negli Stati Uniti i servizi garantiscono l’85% dell’occupazione e del Pil, in Lombardia solo i due terzi. Turismo e commercio si devono però sostenere a vicenda».
Il direttore generale Danilo Maiocchi ha invitato gli imprenditori a pungolare le banche affinchè aderiscano alla convenzione di Concreta. Questo infatti potrebbe essere lo scoglio più duro da superare. «Abbiamo già avuto l’adesione formale di una Bcc e stiamo trattando con altri istituti di credito – ha spiegato Mora – troverete l’elenco delle banche convenzionate sul sito finlombardia.it».
A margine dell’incontro anche la protesta delle guide turistiche lariane che lamentano la concorrenza di professioniste non “indigene”. «Nessun può raccontare il Lago di Como come voi che lo vivete ogni giorno e siete nate qui», ha detto Cavalli assicurando che si prenderà a cuore della questione.

Paolo Annoni

Nella foto:
La folta platea che ha assistito alla presentazione del bando regionale Concreta nell’auditorium di Confcommercio Como (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.