Il consigliere Orsenigo: «Turismo e salute, la Lombardia investa sui media locali»

A Milano città 54 nuovi contagi

«Regione Lombardia investa sui media locali con campagne di comunicazione e informazione istituzionale per la promozione turistica territoriale e l’informazione relativa alle norme di sicurezza socio-sanitarie da rispettare e predisponga un piano di aiuti mirati per l’editoria locale». Parole del consigliere regionale del Partito Democratico Angelo Orsenigo. «In questo modo – aggiunge – si avrebbe un triplice effetto benefico: rilanciare il fascino e la bellezza della Regione, mantenere alta l’attenzione sulle contromisure anti-Coronavirus e aiutare, allo stesso tempo, chi fa informazione ed è minacciato dalla grave riduzione degli introiti pubblicitari».
Orsenigo prende ad esempio altre regioni: «L’Emilia Romagna si è mossa proprio in questa direzione, investendo 2 milioni di euro in promozione del proprio territorio, con 1 milione di euro per gli organi di stampa locale e 500mila euro per sostenere le edicole di quartiere. In Abruzzo, 420mila euro saranno messi a disposizione delle aziende editoriali locali. In Piemonte, un ordine del giorno al Ddl “Riparti Piemonte”, se approvato, porterebbe 2 milioni di euro a sostegno dei media del territorio. Anche il Decreto Rilancio prevede 50 milioni di euro per radio e tv locali».
Riguardo alla Lombardia Orsenigo aggiunge: «La legge regionale del 2018 a sostegno delle emittenti radiotelevisive dovrebbe prevedere dei finanziamenti dedicati al settore. Ma, ricordiamolo, questa legge è sempre stata poco finanziata. Regione Lombardia non ha mai stanziato i fondi necessari. Anche per questo motivo gli aiuti straordinari sono ancora più urgenti».
«Le imprese editoriali lombarde hanno svolto un eccellente servizio di prossimità per milioni di cittadini in cerca di informazioni attendibili nel pieno della pandemia – è la riflessione finale di Angelo Orsenigo – È ora che queste ricevano tutto il supporto possibile. Altrimenti rischiamo di perdere un servizio fondamentale per le nostre comunità». 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.