Turismo, è scontro su Como città d’arte

La polemica – L’assessore alla Cultura Sergio Gaddi non condivide la critica: «È evidente il contrario»
Le guide: «Non esistono mentalità, aree per i pullman e comunicazione»
Como città d’arte, dal punto di vista turistico, non esiste. È l’opinione di Roberta Caprani, coordinatrice delle 25 guide turistiche riunite nell’associazione “Guide Como”. Durissimo il suo giudizio: «Non esiste una mentalità turistica diffusa: mancano aree per i pullman, una cartellonistica adeguata, una comunicazione moderna verso l’esterno». Di parere opposto l’assessore alla Cultura, Sergio Gaddi: «Che Como sia città d’arte è una realtà evidente».
Leggi l’articolo di Caso in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.