Turismo, lago di Como sempre più internazionale. Il 78,2% dei visitatori nel 2017 è arrivato da fuori Italia.
Città, Economia, Territorio, Turismo

Turismo, lago di Como sempre più internazionale. Il 78,2% dei visitatori nel 2017 è arrivato da fuori Italia.

Turisti in riva la lago Turisti in riva la lago

Sempre meno Italia sul lago di Como dove trionfano i turisti stranieri. I dati relativi alle presenze sul territorio lariano sono infatti inequivocabili: nel 2017 hanno passato almeno una notte nel comasco 3miloni 270mila persone. Di questi il 78,2% arriva dall’estero.  La percentuale era a quota 75,5% nel 2016. Netto dunque l’incremento registrato in 365 giorni. Per contro calano gli italiani che passano dal 24,5% di presenze del 2016 al 21,8% del 2017.
È questa una delle molteplici chiavi di lettura dei numeri – in generale positivi – illustrati ieri mattina in Camera di Commercio da Andrea Camesasca, vicepresidente albergatori comaschi e Giuliano Vanossi, consigliere provinciale con delega al turismo che hanno illustrato lo studio eseguito Polis Lombardia e elaborato da Massimo Gaverini (ufficio studi e statistica Camera di Commercio). «I numeri sono decisamente in crescita – ha detto Andrea Camesasca – Il calo degli italiani non è preoccupante. Nell’analisi presente infatti si parla di turisti, ovvero di chi soggiorna sul territorio dormendo nelle strutture (le notti di permanenza sono 2 e mezza in media). A Como infatti sono anche tanti i visitatori italiani che compiono escursioni o semplici gite di un solo giorno». Tornando ai numeri va sottolineato come gli arrivi totali siano stati pari a 1.260.000 mentre le presenze, come detto, 3.270.000 (nel 2016 furono 2.874.038). Restringendo il campo alla città di Como gli arrivi totali sono stati oltre 330mila mentre le presenze hanno superato quota 688mila (erano 606mila nel 2016). I numeri già di per sè positivi potrebbero essere ancor più elevati visto che le nuove normative regionali approvate nel 2015/2016 hanno reso ancor più stringente i controlli sulle strutture extralberghiere – ad esempio case vacanze – prima non censite in maniera capillare.
Nel 2017 la seconda località turistica della provincia è stata Porlezza con oltre 277mila pernottamenti, a seguire Griante con 239mila presenze e Tremezzina con 183mila presenze.
Invece, sull’altra sponda del lago Bellagio conferma la sua vocazione turistica facendo registrare 232mila presenze con un totale di 217mila pernottamenti di stranieri.
Escluse queste destinazioni che sono da sempre tra le più gettonate è in salita anche il dato riguardante le altre località della provincia che fa segnare un +28,3%. «Obiettivo è ora quello di riuscire a capire dove vanno i flussi che non seguono le rotte tradizionali sul lago di Como ma si addentrano nel territorio alla scoperta di altre peculiarità – dicono Camesasca e Vanossi – Lì si dovrà lavorare».

11 aprile 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Turismo, lago di Como sempre più internazionale. Il 78,2% dei visitatori nel 2017 è arrivato da fuori Italia.”

  1. Con la Regina bloccata all’altezza di Laglio, gli unici flussi che vedrete saranno quelli dei turisti che scappano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto