Turismo sul Lario, un’estate da “tutto esaurito”. De Ascentis: «Una forte promozione da Clooney e dalle più grandi catene di hotel»

turisti in coda agli imbarchi

Parcheggi al completo, code di turisti in attesa di comprare il biglietto per i battelli della Navigazione e un lungo serpentone di persone in attesa di salire in funicolare a Brunate.
È boom di turisti sul Lago di Como. Nel fine settimana appena trascorso la città è stata presa d’assalto. Cinquanta minuti di attesa prima di riuscire a prendere il biglietto per arrivare a Brunate; stessa sorte per chi ha voluto ammirare le bellezze del territorio dal lago. Lunghe code di turisti si sono formate alla biglietteria della Navigazione.
Como e il Lario ancora una volta si dimostrano meta preferita dal popolo dei vacanzieri, registrando un tutto esaurito, o quasi. Il 91% degli alberghi sul Lago di Como è al completo per il prossimo weekend. Questo è ciò che dice il sito Booking.com, uno dei portali di riferimento per la prenotazione alberghiera, tramite il quale si può scegliere dalla pensione al cinque stelle superlusso. Impostando infatti come ricerca una camera per due ospiti per il prossimo weekend, da venerdì 26 fino a domenica 28 luglio, risulta che il 91% è prenotato. «Questo 2019 a livello turistico è davvero positivo – dice Davide De Ascentis, consigliere della Fipe, Federazione pubblici esercizi – Siamo molto soddisfatti. Il motivo di un così largo afflusso? A mio giudizio il fatto che del Lago di Como si parli in tutto il mondo. Penso a George Clooney che ha invitato Barack Obama. Ma non solo: ritengo che l’arrivo sul territorio delle più grandi catene alberghiere abbia dato un impulso importante». «Ora sta a noi comaschi – conclude De Ascentis – Negli ultimi anni c’è stato un miglioramento, ad esempio con ristoranti che non chiudono più presto e che hanno allungato i turni di lavoro proprio per venire incontro alla maggiore richiesta. Ma si deve fare di più: per esempio quando i turisti ci chiedono dove possono assistere a spettacoli ed eventi non sappiamo che cosa rispondere. Magari a volte facciamo finta di non capire per evitare di dire che in città c’è poco o nulla: è una pecca non da poco».
I turisti peraltro in questi giorni troveranno un clima molto caldo, con temperature massime oltre i 32/34 gradi e minime oltre i 20 gradi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.