Tutti “adottati” i cuccioli di cane recuperati a Cantù

alt

Dopo il blitz della Forestale

A poche ore dal blitz della Forestale sul traffico illecito di cani dall’Ungheria al Lario, la notizia lieta è che tutti e sei i cuccioli recuperati stanno bene e hanno già trovato un padrone, ovvero un “custode giudiziario” che provvederà al loro mantenimento e alla loro salute. La speranza è dunque quella di evitare che, come avvenne nel precedente caso del 2010 a Merone, i cuccioli muoiano di stenti dopo il lungo viaggio dall’Est Europa alla nostra provincia. Allora, nel blitz appena accennato

che portò a ritrovare 104 cani, ben 19 morirono poco dopo di stenti. In questo caso, invece, pare che tutti i bulldog francesi, akita inu e chihuahua (sprovvisti di microchip, documentazione sanitaria e passaporto) siano invece in buone condizioni. I due ungheresi sorpresi a Cantù mentre cercavano di vendere il “carico” di animali sono ora indagati dalla procura per il traffico illecito.

M.Pv.

Nella foto:
I cuccioli recuperati della Forestale dopo il blitz di Cantù: i cani stanno bene

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.