Tutto il lago dice “da”. Non si ferma l’onda russa

1menaggioTurismo Si dice che la Cina è vicina, ma nemmeno la Russia scherza. Ogni anno infatti sono sempre di più i russi che scelgono il nostro lago come meta turistica. Da ricchi magnati a personaggi famosi, sembra che nessuno resista al suo fascino. Ieri il russo sembrava la lingua ufficiale tra piazza Cavour a piazza Volta. «Inizialmente questa non era una zona prediletta per le vacanze» dice Angelina Malerba, russa di nascita titolare di un’agenzia immobiliare che tratta ville e partner della rivista turistica

in lingua russa recentemente presentata in città.
«In seguito – aggiunge – complice anche la crescita economica della Russia, negli ultimi anni le visite sul Lago di Como sono aumentate esponenzialmente». E di certo non si tratta di un turismo low cost.
«Quello con cui abbiamo a che fare – continua la titolare di Case Bella Vista – è un turismo di lusso, ovviamente le famiglie che scelgono di venire in queste zone si aspettano di soggiornare in alberghi o ville esclusive».
E dove si trovano queste ville?
«Menaggio, Lenno e Griante, in particolare Villa Giuseppina, sono le località più richieste – spiega – e gli affitti possono anche superare i 50mila euro al mese». Ma anche le vendite sono in aumento.
«Abbiamo alcuni accordi per questa primavera – dice Malerba – molti russi decidono di comprare casa sul lago perché il paesaggio è unico: nordico e mediterraneo allo stesso tempo, caratteristiche difficilmente riscontrabili nel loro Paese».
Insomma, il turismo russo è sicuramente una fonte di ricchezza.
«Basti pensare che arrivano spesso in gruppi abbastanza numerosi – continua la Malerba – e questo è un vero trampolino di lancio per il nostro lago. Comunque l’arrivo dei russi non è storia recente, è iniziato tre secoli fa. E anche con personaggi famosi, come lo scrittore e poeta Boris Pasternak».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.