Ubriaco si ferisce, doveva scontare una pena per truffa

carabinieri 112

La sera del 30 dicembre i carabinieri di Appiano Gentile sono intervenuti a Guanzate, su richiesta di personale del 118 alle prese con un uomo in stato di ebbrezza. Si era ferito cadendo accidentalmente a terra. I militari hanno riconosciuto il 48enne, residente a Guanzate, che risultava irreperibile ormai da tempo, tanto da essere stato cancellato dall’anagrafe del Comune.
Risultava colpito da un ordine di carcerazione, emesso lo scorso settembre dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano. Deve scontare la pena definitiva di 2 anni, 7 mesi e 20 giorni di reclusione per truffa continuata. Con alcuni complici avrebbe commesso, nel 2005, numerose truffe ai danni di aziende operanti nell’edilizia e nell’idraulica tra Varese, Como e Milano, attraverso l’uso di assegni a vuoto. Dopo le cure mediche l’uomo è stato dichiarato in arresto e trasferito al carcere del Bassone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.