Uccide moglie e poi si spara, è deceduto

Due anziani coniugi hanno lasciato lettera scuse ai figli

(ANSA) – ROVIGO, 14 FEB – E’ deceduto nel pomeriggio all’ospedale di Rovigo l’anziano che stamane aveva ucciso la moglie, sparandosi poi con la stessa arma da fuoco, una pistola Beretta. Tino Bellinello, 87 anni, era stato accolto nel nosocomio polesano in condizioni disperate. L’uomo si era sparato alla testa. Marito e moglie, che vivevano in una villetta in via Gramsci, hanno lasciato una lettera indirizzata ai figli nella quale chiedono scusa per il loro gesto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.