Uccise per degli ortaggi mangiati da una capra: confermata la condanna

tribunale milanoI giudici d’Appello hanno ribadito i 18 anni di carcere per Valindo Rossini che sparò a Pierina Alietti. Il delitto a Livo il 3 dicembre 2010

Diciotto anni: la corte d’assise l’appello di Milano, dopo 40 minuti di camera di consiglio, ha confermato la condanna per Valindo Rossini, 62 anni, accusato di avere esploso i tre colpi di arma da fuoco, una semiautomatica non dichiarata, che posero fine alla vita dell’allevatrice di capre dell’Altolago, Pierina Alietti, 59 anni. Confermato anche il risarcimento del danno alla parte civile con una provvisionale complessiva da 300 mila euro. L’omicidio di Livo risale al 3 dicembre 2010. Un delitto su cui per i giudici non ci fu premeditazione ma che maturò per dei futili motivi, ovvero per una capra della vittima che, uscita dal gregge, andò a brucare e a mangiare gli ortaggi nel giardino del Rossini.

Maggiori dettagli sul Corriere di Como in edicola domani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.