Uccise una scrofa mentre allattava i maialini: condannato 32enne romeno

1cintaPicconate nel cuore della notte. Così, in questo modo barbaro, fu uccisa una scrofa di razza cinta senese che tra l’altro stava allattando dei maialini appena nati. Un atto crudele e spietato, per cui quasta mattina un romeno di 32 anni residente a Como è stato condannato a sei mesi di reclusione con pena sospesa.

Il reato contestato è stato quello previsto dall’articolo 544 bis del codice penale, che parla proprio di «uccisione di animale». I fatti risalgono alla notte tra il 18 e il 19 febbraio 2013, in un orario compreso tra le 20.30 e le 9 della mattina. La scrofa si trovava in un agriturismo di Grandate.
Un uomo fece irruzione nella struttura e colpì con un piccone, più volte, la povera bestia che morì dilaniata.
Ulteriori particolari su questa vicenda sul “Corriere di Como” in edicola giovedì 9 ottobre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.