Udienze e visite mediche saltate al Tribunale di Cantù e all’Asl

Temperature polari e tubi ghiacciati: disagi in tutta la provincia
Aule al freddo a Cantù. Tubi congelati all’Asl. Così, tra lunedì e martedì, vittime del gelo di questi giorni hanno finito con l’essere sia le udienze sia le visite, in particolare quelle della medicina sportiva.
LA GIUSTIZIA SI FERMA
Le mani in alto, in segno di resa, non le hanno alzate solo gli imputati e i loro avvocati, ma anche i giudici e i pubblici ministeri. Il Tribunale di Cantù ieri ha chiuso i battenti per gelo. O, meglio, quasi la totalità delle udienze programmate
di fronte al giudice monocratico ma anche al giudice di pace sono state rinviate. Non è mancata la buona volontà, però. Perché armati di Moon Boot, guanti e cappellini, con la temperatura di sette gradi centigradi, le parti hanno provato ad iniziare i dibattimenti, salvo arrendersi un’ora dopo, intorno alle 10.30. Un solo processo, che non poteva proprio essere rinviato, è stato portato a termine ma giudici, pubblici ministeri e avvocati della difesa si sono raggruppati in cancelleria per le conclusioni e la sentenza. La giornata, però, non poteva concludersi senza strascichi. Così, tutte le parti hanno preteso di mettere a verbale l’inagibilità sia dell’aula del Tribunale, sia di quella del giudice di pace, a causa delle temperature polari, per poi trasmettere i verbali, per conoscenza, sia al presidente del Tribunale di Como, Nicola Laudisio, sia al presidente della sezione penale, Vittorio Anghileri, sia infine al procuratore della Repubblica, Giacomo Bodero Maccabeo.
VISITE MEDICHE RINVIATE ALL’ASL
Visite rinviate e disagi dovuti al freddo nelle sale per i pazienti nella sede Asl di via Castelnuovo. Il tutto, per un tubo dell’acqua congelato. Il problema, scoperto già lunedì mattina, interessa il servizio di Medicina dello sport e al momento non è ancora stato risolto. A causa del guasto, manca l’acqua corrente e i servizi igienici sono inagibili.
Lunedì mattina, alla riapertura dell’ambulatorio dopo il fine settimana, gli operatori si sono accorti non solo del freddo delle sale ma anche che non c’era acqua corrente. In via Castelnuovo erano già presenti i primi pazienti, in attesa di effettuare visite specialistiche e test da sforzo. «Utilizzando strumenti monouso e kit appositi per la pulizia delle mani in assenza di acqua, gli operatori hanno comunque effettuato qualche visita – fanno sapere dall’Asl in merito a queste denunce – Gli appuntamenti previsti per le ore successive però, circa una decina, sono stati annullati e rinviati alla prossima settimana. Gli stessi operatori si sono attivati per fissare subito i nuovi orari delle visite cancellate». I tecnici intervenuti in via Castelnuovo hanno verificato che il guasto era stato provocato dal congelamento di un tubo dell’acqua esterno. «Alcuni tubi passano all’esterno, nel parco del San Martino – spiegano ancora dall’Asl – Sebbene i tubi siano coibentati, le temperature rigide hanno fatto ghiacciare l’acqua per un tratto di alcuni metri». I disagi sono proseguiti anche nella giornata di ieri. «Abbiamo provveduto a far arrivare rapidamente taniche d’acqua per i servizi e materiale monouso per garantire la possibilità di fare le visite – proseguono da via Pessina – Al momento però abbiamo ancora difficoltà. Speriamo che il problema del tubo possa essere risolto nel minor tempo possibile». Nella giornata di lunedì sono state segnalate anche temperature troppo rigide all’interno degli ambulatori: «Per quanto riguarda il riscaldamento funziona regolarmente – concludono dall’Asl – Gli impianti sono rimasti accesi, seppure al minimo, anche nel fine settimana. Lunedì mattina all’apertura i locali erano un po’ più freddi del solito, ma poi la situazione è tornata alla normalità».

Anna Campaniello
Mauro Peverelli

Nella foto:
Problemi ieri nella sede Asl di via Castelnuovo (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.