Ue,’decisi a proteggere confini esterni’

Erdogan: 'Mai usato i migranti come arma di ricatto'

(ANSA) – BRUXELLES, 4 MAR – "L’Ue e i suoi Stati membri restano determinati a proteggere efficacemente le frontiere esterne dell’Unione europea. Gli attraversamenti illegali non saranno tollerati". E’ un passo delle conclusioni del consiglio straordinario affari interni Ue sulla situazione al confine turco-greco. "A tale proposito, l’Ue e i suoi Stati membri prenderanno tutte le misure necessarie, conformemente al diritto dell’Ue e internazionale", prosegue la nota. Intanto il portavoce del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, fa sapere: "Non abbiamo mai considerato i rifugiati come uno strumento di ricatto politico", respingendo le accuse giunte da diversi leader europei dopo che Ankara ha annunciato che avrebbe lasciato passare i migranti che vogliono recarsi nell’Ue in risposta al mancato sostegno alle sue iniziative in Siria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.