Ufficiale: Como in D. Mercato: sogno Virdis-Pietribiasi. Potrebbe tornare Sentinelli

Operativi al Sinigaglia: da sinistra Renzi, Andreucci e Bellotti

Il Como 1907 ammesso alla serie D 2017-2018: lo ha fatto sapere la società lariana, comunicando di aver ricevuto un messaggio dalla Figc con la conferma dell’accettazione del club “in sovrannumero” al torneo interregionale. La conferma ufficiale tanto attesa dalla dirigenza che è al lavoro per costruire la nuova squadra, visto che lunedì ci sarà il raduno.
Ma non solo, sempre ieri il Como 1907 ha fatto sapere di aver cambiato lo sponsor tecnico: non più Legea. Si passa alla Hs Football di Max Ferrigno, proprio l’ex giocatore azzurro ora imprenditore nell’abbigliamento sportivo. Già deciso il disegno della maglia con un richiamo alla tradizione: blue royal con piccole righe bianche. Molto simile alle casacche viste in serie A nel torneo 1982-1983.
Una giornata molto intensa quella di ieri, con una lunga riunione allo stadio con il proprietario Roberto Felleca, Roberto Renzi, l’allenatore Antonio Andreucci e il collaboratore dell’area tecnica Riccardo Bellotti.
Tanta la carne al fuoco. La priorità, la prima squadra. Per il raduno, prima della partenza per il ritiro sul Lago Maggiore, arriveranno in prova una serie di giovani di grandi club. Lo stesso Ferrigno, che collabora con l’Udinese, si è impegnato a far giungere sul Lario qualche promettente elemento della società friulana.
Ma non solo, ieri sono stati sentiti anche i “papabili” per la guida del settore giovanile, Roberto Galia e Sergio Marelli: l’allenatore Andreucci ha chiesto loro l’elenco dei ragazzi del vivaio che meritano una chance per la prima squadra. E qualche azzurrino di buona prospettiva farà sicuramente parte del gruppo.
Per quanto riguarda i nomi dei giocatori esperti, l’idea è di costruire un tandem d’attacco d’altissimo livello. Il sogno è di costruire la coppia composta da Francesco Virdis e Stefano Pietribiasi. Si valuta anche l’esperto Giovanni Amodeo, elemento che in D può fare la differenza.
A centrocampo piace il 32enne Federico Gentile, mentre in difesa ci potrebbe essere un clamoroso ritorno.
L’idea, infatti, è di riportare sul Lario Davide Sentinelli, che una decina di anni fa fu protagonista della promozione nell’allora serie C2. Un difensore di sicuro affidamento, che, sebbene abbia 38 anni, non ha ancora voglia di appendere le scarpette al chiodo. Le statistiche sono a suo favore: nelle ultime 12 stagioni ha infatti conquistato 9 promozioni.
Tra possibili arrivi e partenze certe, in casa azzurra si registra l’addio di Claudio Maspero, già team manager e addetto stampa, che dopo 28 anni ha scelto, con gli ultimi radicali cambiamenti, di lasciare il club.
«Ma mai dire mai – sottolinea Maspero – magari un giorno potrei tornare in questa società alla quale rimarrò per sempre legato».
Massimo Moscardi

Articoli correlati