Sport

Ufficiale: Mancinelli a Cantù. Ma la febbre lo tiene bloccato

alt Basket – Saltata la presentazione
La Pallacanestro Cantù è sempre più azzurra. Ieri, infatti, con l’ufficialità dell’ingaggio di Stefano Mancinelli (fino al 2014), salgono a tre i giocatori della nazionale italiana a disposizione di coach Andrea Trinchieri.
Con Pietro Aradori e Marco Cusin, infatti, il “Mancio” formerà un tridente tutto azzurro di grande spessore e prospettiva. Perché l’ingaggio dell’ala di 203 centimetri, originario di Chieti e attuale capitano della nazionale italiana, è da considerare un vero colpo messo a segno con un autentico blitz di mercato. Mancinelli è stato infatti strappato alla concorrenza della Dinamo Sassari, che ormai pensava di essere in dirittura d’arrivo nella trattativa. Invece la società brianzola è stata rapidissima e, all’indomani dell’addio doloroso a Manuchar Markoishvili (che proprio ieri sera ha debuttato con la maglia

del Galatasaray), è riuscita ad aggiungere un nuovo tassello prezioso al roster biancoblù.
È la migliore scelta che il mercato potesse offrire – peraltro lascia la possibilità al club canturino di poter comprare ancora un giocatore comunitario, esterno – anche perché Mancinelli arriva con grandi stimoli e voglia di giocare, visto che è fermo da inizio stagione.
Un innesto pesante che abbina qualità e quantità come ammette il direttore sportivo del club canturino, Bruno Arrigoni: «Stefano è un elemento esperto, di grande classe, e siamo sicuri che con il suo talento e la sua conoscenza del gioco saprà integrarsi velocemente nel nostro gruppo».
Un inserimento che dovrà essere rapido, visto il fitto calendario che attende la squadra brianzola sia in campionato ma anche in prospettiva dell’imminente Coppa Italia al via giovedì 7 febbraio.
«Infatti il nostro obiettivo – continua Arrigoni – era quello di inserire un giocatore che potesse darci una mano subito, nel breve periodo, alla luce dell’importanza degli impegni che ci attendono nei prossimi giorni».
Intanto, però, il primo giorno da canturino è stato poco fortunato per Stefano, che ieri ha dovuto disertare il suo primo allenamento da biancoblù a causa di una leggera indisposizione. La sua prima uscita avverrà quindi oggi, quando sarà anche presentato ufficialmente dalla presidente Anna Cremascoli all’Ngc Arena con la sua nuova maglia.
Il debutto in campo, invece, è previsto per domenica a mezzogiorno, quando a Cucciago – ironia della sorte – Mancinelli giocherà la sua prima da canturino proprio contro quella Sassari che, fino a qualche giorno fa, lo aveva corteggiato per portarlo in Sardegna. Poi, settimana prossima, il Mancio con la Che Bolletta farà tappa per i quarti di finale di Coppa Italia al Forum di Assago, dove tornerà da ex dopo tre stagioni vissute da protagonista con i colori dell’Olimpia Milano.
La carriera di Mancinelli è stata contraddistinta fino ad oggi da tre maglie: è iniziata nel 2001 con quella della Fortitudo Bologna, dove in 9 stagioni ha battuto tutti i record di presenze (287 partite in campionato), collezionando 84 presenze in Eurolega e 16 presenze in Uleb Cup. Nel corso della sua avventura bolognese ha disputato per 6 volte le finali scudetto (dal 2001 al 2006), vincendo il tricolore nel 2005. Nel suo palmares anche una Supercoppa Italiana vinta nel 2006.
Dopo Bologna, Mancinelli ha vissuto tre stagioni con la divisa di Milano, nelle cui file ha militato fino alla fine dello scorso campionato. La terza canotta è quella dell’Italia, con cui Mancinelli ha partecipato a tre Europei nel 2005, 2007 e 2011 e a un Mondiale nel 2006. Da oggi, però, è pronta la sua quarta maglia e ha i colori biancoblù di Cantù.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Contro i brianzoli
Il nuovo acquisto di Cantù, Stefano Mancinelli, in azione con la maglia bianca di Bologna e rossa di Milano proprio contro la sua attuale squadra (Ciamillo-Castoria)
31 Gen 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto