La Cassazione: "Inammissibile il ricorso di don Mauro". Definitiva la condanna a 8 anni

cassazioneLa decisione è giunta nella nottata ed è stata immediatamente comunicata all’ex parroco di Laglio. L’accusa è violenza sessuale su un minorenne dell’oratorio

La decisione è giunta nella notte, dopo una intera giornata di attesa. La  Cassazione ha comunicato intorno all’una che il ricorso presentato dai legali di don Mauro Stefanoni era da ritenere “inammissibile” rendendo dunque definitiva la sentenza di primo e di secondo grado che aveva condannato il religioso a otto anni di pena. Da quanto è stato possibile apprendere, il prete ha atteso la notizia nella sua casa di Cantù.
Ora per lui si aprono le porte del carcere dove dovrà scontare una lunga detenzione. L’accusa nei suoi confronti è pesantissima: violenza sessuale su un ragazzo dell’oratorio di Laglio, dove era parroco, compiuta quando il giovane era minorenne. Fatti che risalgono ad un periodo compreso tra il 2003 e il 2004.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.