Un anno fa in queste ore esplodeva la seconda ondata, quella peggiore per il Comasco

Emergenza Covid a Como. Ambulanze e volontari al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna.

Tornano sotto i dieci di ricoverati per Covid nel reparto dell’ospedale Sant’Anna (sono 9 per la precisione) ed anche l’andamento del contagio continua a mantenere le curve in discesa. Un anno fa, sulla provincia di Como, stava per abbattendosi fragorosamente la seconda ondata della pandemia, quella che ad oggi è stata decisamente la più pesante. I picchi iniziarono a puntare in modo impressionante verso l’altro proprio tra il 13 e il 20 ottobre. Dodici mesi dopo la situazione rimane di quasi tranquillità anche se pure nel 2020 – come detto – la vera esplosione avvenne in queste ore, con numeri che crebbero in maniera esponenziale fino all’apice della crisi che fu toccato il 12 di novembre. Prima di cantare vittoria dunque, in vista delle settimane che stanno arrivando, bisogna ancora aspettare. Di certo ora la situazione è tranquilla. Oggi i nuovi positivi sono stati 8, con un ulteriore calo – se questo andamento dovesse essere mantenuto – del 6,9%.
La media dei positivi per giorno è di 14, mentre il calcolo dei nuovi infetti ogni 100 mila abitanti è ferma a 16. Unico numero non allineato con i cali delle statistiche è quello delle telefonate al 118 per problemi respiratori che segnano una crescita, nell’ultima settimana, da un minimo sotto i 40 fino al 61 dell’ultimo rilevamento fatto domenica. L’area di competenza è della di Como, Varese e Lecco. Anche per la giornata di oggi, infine, in provincia di Como non si sono registrati decessi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.