Un girone A all’insegna dell’equilibrio. Il Como ora punta a “espugnare” il Sinigaglia

Como Pergolettese

Un turno a cui il Como si approccia da protagonista. Nel giro di poche ore come sono cambiate le cose: alla vigilia del recupero di mercoledì teneva banco lo stop di domenica con la Giana Erminio e il fatto che mister Marco Banchini fosse sulla graticola.
Ora i lariani, che si sono imposti per 2-1, sono secondi in classifica e guardano al vertice, a quella Pro Vercelli che è in testa con un punto di vantaggio.
Certo, con i se e con i ma non si va da nessuna parte, ma con un pari con la Giana e con un risultato differente con la Pergolettese al di là di un scialbo 0-0, ora sarebbero stati gli azzurri a guardare tutti dall’alto, magari “per vedere di nascosto l’effetto che fa”, come diceva il grande Enzo Jannacci in una sua famosa canzone.
Il Como domani alle 17.30 attende allo stadio Sinigaglia la Pro Patria. Obiettivo, cercare di superare il tabù legato all’impianto casalingo, dove finora sono arrivati lo stop per 0-3 con il Lecco e il già citato pari con a Pergolettese.
Quella ospite, però, è una squadra che parte sempre a fari spenti, senza troppi proclami, ma che alla fine si ritrova sempre nella parte alta della classifica.
Non a caso la formazione di Busto Arsizio ha un punto i meno dei lariani ed è in un buon periodo di forma. Nella sua rosa anche ex giocatori del Como, che sul Lario sono stati apprezzati come il centrocampista Giovanni Fietta e l’attaccante Giuseppe Le Noci.
Le due contendenti, peraltro, scenderanno in campo conoscendo il risultato della Pro Vercelli, che in questo momento è logicamente il punto di riferimento del campionato.
Oggi alle 20.30 (gara posticipata per problematiche legate al Coronavirus) i piemontesi ospitano infatti la Giana Erminio. Incontro in cui i padroni di casa sono favoriti, anche la formazione di Gorgonzola nell’ultimo turno ha mostrato di essere una compagine determinata superando proprio il Como per 2-1 dopo che i lariani erano andati in vantaggio. Pronostico dunque a favore della Pro Vercelli, ma con tutte le cautele del caso.
Il Como è secondo alla pari con Grosseto, Novara e Carrarese, tre formazioni che sono attese da incontri non semplici. La Carrarese attende l’Alessandria, squadra che finora ha deluso le aspettative, ma che nell’ultimo turno ha superato con un secco 2-0 il Pontedera.
Proprio il Pontedera attende il Grosseto, per un derby toscano che si annuncia decisamente appassionante.
Il Novara sarà invece ospite della Pro Sesto, neopromossa che ha già dimostrato di sapersi far valere con qualunque avversario in questo scorcio di campionato di serie C.
Il girone A peraltro è sempre stato all’insegna dell’equilibrio, una situazione ben differente rispetto a quella dello scorso anno, quando la vittoria finale del Monza di Silvio Berlusconi – poi sancita dalla Federazione dopo l’interruzione del campionato per l’emergenza sanitaria – era data per scontata. Ora, invece, il gruppo è ancora compatto e i valori sono ancora tutti da definire.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.