Un monumento ricorderà Sabrina Pagliarani

Ieri mattina la cerimonia di scopertura
La giovane agente di polizia rimase uccisa in servizio il 30 settembre 1994

Due ruote spezzate dalle quali parte un raggio che si alza verso il cielo. Simbolo di una vita interrotta prematuramente, ma anche di speranza. È la scultura, realizzata da Gilberto Barchiesi, per non dimenticare Sabrina Pagliarani, giovane agente della stradale morta a soli 26 anni mentre prestava servizio all’altezza dello svincolo autostradale di Como Sud.
La giovane perse la vita, la notte del 30 settembre 1994, durante un pattugliamento
 a ridosso del confine. Sabrina quella notte fermò un mezzo pesante che aveva superato il limite imposto, ma il camionista nel fare retromarcia la travolse. Da ieri la scultura è nell’area di servizio Lario Ovest, sulla corsia Sud della A9.
All’inaugurazione, oltre alle autorità civili e militari, erano presenti il prefetto di Como, Michele Tortora e il questore lariano, Michelangelo Barbato, insieme con i genitori di Sabrina. «Sono ricordi tristi, ma è bello sapere che in tanti si sono mossi per questo ricordo – dice Enzo Pagliarani, papà della giovane  – di lei mi manca tutto, soprattutto la sua dolcezza».
Un’opera che sarà visibile agli automobilisti e che porta con sé un messaggio, come ha spiegato Barchiesi: «Le ruote rappresentano la morte improvvisa, ma la vita è anche una ruota che gira e che porta speranza». Alla cerimonia erano presenti molti colleghi di Sabrina.
«Quello di questa giovane donna rappresenta il sacrificio che compiono ogni giorno gli agenti – ha detto Nicola Izzo, vice capo vicario della polizia di Stato –  Nel suo ricordo accomuniamo anche quello per tutte le vittime della polizia». A volere fortemente l’opera è stato il comitato Ricordare Sabrina composto da Giorgio De Biasi, Mario Puddu, Gianpiero Pisani ed Ernesto Molteni. «Oggi il nostro compito è terminato – dice Ernesto Molteni – Si conclude perché affidiamo alla polizia di Stato e ad Autostrade per l’Italia la cura di questa opera».
A Sabrina Pagliarani sarà intitolata anche la sottosezione autostradale della polizia stradale di Busto Arsizio.

Francesca Guido

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.