Un nuovo distretto per aiutare commercio e turismo

Il rilancio del territorio
Sono coinvolti i Comuni che si trovano sulla sponda occidentale del Triangolo Lariano
Un nuovo distretto economico sul Lario, con il benestare e il finanziamento della Regione. Si chiama “Tutto un altro Lario – Borghi e botteghe fra il Lario e i monti”. Lo hanno costituito i paesi che fanno parte della Unione dei Comuni che si trovano sulla sponda occidentale del Triangolo Lariano, a cui si è unito Brunate (e presto potrebbe aggiungersi anche Lezzeno).
Un distretto – il cui logo (sotto) è stato disegnato da Tomaso Baj – che ha una identità ben definita, puntando sul rilancio del commercio e del turismo e contando su un finanziamento richiesto dai promotori locali (il capofila è appunto l’Unione dei Comuni), con il supporto della società Saef Srl, con i manager Gloria Ghidoni e Sara Mussinelli che hanno seguito in prima persona la pratica.
Ma in sostanza che cosa significa costituire un distretto? «Vuol dire che ci potranno essere una serie di vantaggi e di iniziative coordinate per valorizzare il territorio – spiega Maria Luisa Cribioli, presidente dell’Unione dei Comuni Lario e Monti – Un modo per ottimizzare le risorse, con la pubblica amministrazione che è in prima linea per il rilancio».
A disposizione ci sono circa 200mila euro, la metà destinati ai privati, in particolare ai commercianti, visto che si punta sulla valorizzazione delle botteghe come peculiarità del territorio. Soldi che avranno varie destinazioni: corsi di formazione (lingua, utilizzo del web e cultura dell’accoglienza), sportelli a cui si potrà fare riferimento, coordinamento e creazione di eventi, un sito Internet per presentare la zona e le sue caratteristiche, cartellonistica, pubblicazioni promozionali per l’estero e miglioramento dei negozi, che sono appunto il riferimento del distretto.
«Noi ci siamo mossi concretamente – aggiunge Cribioli – A questo punto auspichiamo che anche i privati si muovano: l’idea è quella di fare squadra, perché forti e uniti possiamo superare questo momento difficile e affrontare le sfide che ci attendono nel futuro. Il rilancio del territorio passa anche da questa iniziativa che – è l’auspicio di tutti – speriamo possa dare a breve frutti importanti».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Uno scorcio di Blevio, uno dei Comuni che hanno aderito al nuovo distretto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.