Un poker toscano sul cammino del Como

Como 1907

Il destino del Como, e anche di mister Giacomo Gattuso passa dalla Toscana. Curiosamente nelle prossime quattro gare i lariani sono infatti attesi da incontri contro formazioni della regione del centro Italia; nell’ordine Pontedera, Carrarese, Grosseto e Livorno.
Gare di grande rilevanza perché sono quelle in cui la società e i tifosi si attendono quello che il direttore Carlalberto Ludi ha definito «un passo in avanti» dopo l’esonero di Marco Banchini.
Il primo step del nuovo mister Giacomo Gattuso è stato decisamente positivo, con la convincente vittoria di Sesto San Giovanni. Ora si attende continuità, anche perché, è già stato sottolineato, Banchini in trasferta aveva pur sempre conquistato quattro successi in cinque incontri disputati.
Tra i difetti della sua gestione, gli alti e bassi, la mancanza di costanza. Ecco perché quello con il Pontedera di domani può essere considerato un bel test per Giacomo Gattuso e per gli azzurri. Nota a margine: sempre che si possano chiamare “azzurri”, visto che con Olbia e Pro Sesto è stata utilizzata l’improbabile – almeno storicamente – casacca nero-gialla, scelta dovuta a ragioni di marketing e che nulla ha che fare con la tradizione.
Gattuso, si diceva. L’incarico di allenatore, come noto, è stato dato ad “interim” a lui e a Massimiliano Guidetti. La prima definizione è stata quella di “traghettatori”, ma è pur vero che con una continuità di risultati convincenti, si andrebbe a dare qualche grattacapo a chi dovrà fare le scelte.
Tra i nomi che rimbalzano in questi giorni per la panchina c’è quello di Fabio Gallo, già tecnico in serie C qualche anno fa, che sul Lario ha lasciato un buon ricordo. Poi bisogna vedere quanto c’è di vero tra la “suggestione social” e l’idea di un clamoroso ritorno.
Il Como, dunque, a poche ore di distanza dalla vittoria di giovedì in trasferta con la Pro Sesto – 1-0, rete di Alessandro Gabrielloni – affronta un nuovo viaggio, in questo caso più lungo. Ospiti quarti in classifica a -4 dalla vetta, padroni di casa che pure in settimana hanno giocato un recupero, perdendo per 1-0 con il fanalino di coda Lucchese. Risultato a sorpresa per una formazione che rimane sempre temibile anche se dopo un buon inizio ora appare in calo: nelle ultime cinque partite ha ottenuto infatti tre sconfitte, un pari e una vittoria.
Dopo questo match il sabato successivo, in anticipo al Sinigaglia arriva la Carrarese, attualmente terza, a +1 dal Como. Incontro di cartello che precede la trasferta con il neopromosso Grosseto, che pure è partito bene ed ora si trova nella seconda parte di classifica. Da capire poi, come sarà la situazione del Livorno, alle prese in queste ore con caos societario e contestazione dei tifosi.
Intanto oggi scende in campo la prima in classifica del girone del Como, il Renate. I nerazzurri ospitano la Giana in una partita in cui sono nettamente favoriti; rinviata per neve, invece, Pro Vercelli-Livorno, pure prevista per oggi. Sfida interna anche per la Carrarese, che domani attende la Pergolettese. Sulla carta, in questo turno, il match più impegnativo sembra proprio quello del Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.