Cultura e spettacoli

Un postino con la passione per gli epistolari d’amore

Stasera a Canzo
Sapori e valori di altri tempi, in un romanzo che è un inno alla scrittura. Che ci riporta agli anni lontani in cui la posta viaggiava solo in formato cartaceo, e le tipografie erano un vasto crogiolo di sapienze artigianali che sconfinavano con l’arte vera e propria: la scelta delle carte e degli inchiostri, l’abilità nell’incidere un carattere originale. Anni in cui l’Italia era in miseria (specie nel profondo Sud) ma sapeva anche esprimere dignità e fantasia. Il tutto raccontato da una prosa ricca, espressiva, screziata di dialettismi, corposa e mai banale, con una struttura che ha il senso del ritmo e avvince il lettore.
Al centro del romanzo di cui stiamo parlando c’è un postino con la passione per le lettere d’amore che si addentra negli intrighi sentimentali e politici di un piccolo paese della Calabria. Una storia poetica e rivoluzionaria, un romanzo sui sogni capaci di cambiare il mondo. Stiamo parlando di Breve trattato sulle coincidenze (pp. 368, 19 euro), sorprendente opera prima del comasco Domenico Dara (abita a Ponte Lambro), che è stato finalista con questo libro al Premio Calvino 2013. L’opera ora vede la luce per i tipi di Nutrimenti di Roma, la stessa casa editrice con cui il lariano Giovanni Cocco è arrivato in finale al Campiello lo scorso anno con La caduta. Un’uscita beneaugurante, quindi. Siamo a Girifalco, in provincia di Catanzaro, negli anni Sessanta. Il postino è uomo schivo e solitario, che ha ricevuto il dono (di cui si serve anche a scuola in tenera età per i primi amori) di imitare alla perfezione le grafie altrui. Grazie a tale facoltà tiene un catalogo delle vicende amorose (e non: mette infatti il naso pure nei malaffari della politica) del suo paesino, del cui destino è in sostanza il segreto demiurgo, copiandone la corrispondenza in un apposito archivio segreto. Il romanzo sarà presentato in anteprima lariana oggi alle 21 alla Biblioteca di Canzo in via Meda 40, in collaborazione con la libreria Torriani. Ingresso libero.

Nella foto:
La copertina del libro di Domenico Dara
30 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto