«Un referendum come in Scozia per ottenere lo statuto speciale»

Il presidente leghista avvisa Renzi
(a.cam.) L’esempio della Scozia dà il la, al presidente della Lombardia, per rilanciare l’idea del referendum per dare alla Regione uno statuto speciale.
Nell’aprile scorso, la proposta era stata presentata in consiglio regionale da Lega Nord, lista Maroni Presidente, Forza Italia e Fratelli d’Italia.
«In Gran Bretagna il governo inglese ha permesso che la Scozia potesse convocare un referendum sull’indipendenza – ha detto ieri Maroni – Da noi, il governo fa il contrario: il Veneto ha già approvato una legge per poter indire una consultazione come in Scozia, ma Roma ha detto “no” e l’ha impugnata». Maroni, oltre a sostenere il progetto della Lombardia a statuto speciale, fin dalla campagna elettorale ha indicato tra le priorità di intervento la creazione di una zona franca nell’area di confine tra Italia e Svizzera per evitare la fuga delle imprese locali oltreconfine, attirate da burocrazia e tasse meno asfissianti.
«Ciò che io sostengo – ha ribadito ieri Maroni – è un referendum non per l’indipendenza della regione, ma per la Lombardia a statuto speciale. Voglio che su questo tema sia data la parola al popolo sovrano. Non bisogna avere paura di quello che pensa la gente».
Da Alzate Brianza il presidente della Lombardia, che nei giorni scorsi è stato a Cernobbio per partecipare al Forum Ambrosetti, ha lanciato anche una stoccata al premier Matteo Renzi, grande assenti a Villa d’Este.
«Renzi ha sbagliato a non partecipare, è una scelta che non ho condiviso – ha detto Maroni – È un atteggiamento snobistico: “Io non vengo perché sono superiore”. Ha anche perso un’occasione perché è stato molto interessante». La visita ad Alzate si è chiusa per il governatore con una cantata di gruppo con i componenti del gruppo folkloristico di Albavilla “I contadini della Brianza”.

Nella foto:
Il governatore lombardo Roberto Maroni accarezza uno dei capi esposti nella fiera zootecnica prima del taglio del nastro con Daniela Maroni, consigliere regionale, e il sindaco di Alzate Brianza, Massimo Gherbesi (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.