Una leggenda in Brianza, la visita di Emerson Fittipaldi

Emerson Fittipaldi Brianza 2

Blitz nella Brianza comasca di una leggenda dell’automobilismo mondiale. Nel giorno del suo 74° compleanno, il grande Emerson Fittipaldi ha visitato l’atelier dove da anni il team operativo della squadra corse “Le Saette” restaura vecchie vetture di Formula 1.
E una delle prime è stata proprio una Fittipaldi F8 impiegata all’inizio degli anni ’80 dal team brasiliano e guidata da Keke Rosberg (poi campione del mondo nel 1982). Un progetto del compianto Harvey Postlethwaite; tra i suoi collaboratori, Adrian Newey, che sarebbe poi diventato uno degli ingegneri più vincenti della F1.
Un Emerson Fittipaldi in grande forma si è intrattenuto con lo staff de “Le Saette”, regalando aneddoti e complimentandosi per il lavoro di restauro svolto sulla vettura del team tutto brasiliano fondato dal fratello Wilson che corse tra il 1975 e il 1982 in Formula 1, anche se senza grandi risultati.
Nato il 12 dicembre del 1946, Emerson Fittipaldi è stato due volte campione del mondo di F1, nel 1972 con la Lotus e nel 1974 con la McLaren. Nel suo palmares anche due affermazioni alla mitica “500 Miglia di Indianapolis”, negli Stati Uniti, nel 1989 e nel 1993.
La squadra “Le Saette” ha iniziato la sua opera di restauro qualche anno fa, qualche per hobby. Ma per la sua unicità, e per le sempre maggiori richieste, questa attività è diventata prioritaria.
A capo dello staff, Massimo Pollini, Marco Fumagalli e Diego Gottardi, che hanno al loro fianco i tecnici specializzati Lamberto Martinelli, Enrico Brambilla e Frenk Cappelletti. Tra i progetti futuri la partecipazione alla “Le Mans Classic” con una Argo C2. guidata da Fumagalli e da Stefano Zerbi.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.