Un’ambulanza alla Croce Bianca nel ricordo di Lisa Picozzi

alt

La pallavolista giocava nell’Alba Albese

Una nuova iniziativa nel ricordo di Lisa Picozzi, capitano della Pallavolo Alba Albese scomparsa tre anni fa in un incidente sul lavoro a Tricase, in provincia di Lecce.
Lisa, 31 anni, era un ingegnere edile e mentre stava effettuando un sopralluogo sulla superficie di un edificio è precipitata, da un altezza di 7 metri, in un lucernario che i carabinieri e il giudice per

le indagini preliminari hanno definito una «trappola».
Il processo per la sua morte non ha ancora avuto inizio, ma sia la battaglia giudiziaria sulla tragica scomparsa, sia il suo ricordo non vengono tenuti sottotraccia dalla madre, Marianna, che su Facebook ha aperto uno struggente sito dedicato alla figlia.
Dal giorno della scomparsa di Lisa, sono state realizzate numerose iniziative per ricordarla: una borsa di studio al Politecnico, un premio a lei dedicato in un torneo di pallavolo in serie A, il “Premio Lisa Picozzi, Sport e Studio”, istituito dalla Fipav Lombardia, che viene assegnato annualmente alla giocatrice che “ha saputo conciliare gli impegni sportivi con lo studio, conseguendo brillanti risultati in entrambi i campi”.
Inoltre, Lisa è ricordata ogni anno nei Memorial della società di Albese con Cassano, l’Alba, la formazione in cui giocava fino a prima della sua morte.
«Nel terzo anniversario della sua scomparsa – spiega la madre, Marianna Viscardi – mio marito ed io abbiamo deciso di ricordarla con la donazione di un’ambulanza della Croce Bianca di Milano, la stessa che l’ha soccorsa inutilmente in quel pomeriggio che ce l’ha portata via».
Domenica, dunque, alle ore 11.30, presso il centro sportivo della città di Rodano, con patrocinio del Comune e della Croce Bianca di Milano-Sezione Centro, si terrà l’inaugurazione dell’ambulanza.

Massimo Moscardi

Nella foto:
L’immagine con cui Marianna Viscardi, madre di Lisa Picozzi, ricorda la figlia nel sito dedicatole su Facebook

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.