Unibo cerca parenti di studenti caduti

Per la laurea honoris causa ai morti del secondo conflitto

(ANSA) – BOLOGNA, 16 GEN – A 75 anni dalla fine della Seconda guerra mondiale, l’Università di Bologna vuole riconoscere il titolo di studio a chi, iscritto all’Ateneo bolognese, perse la vita in combattimento. Dopo aver rintracciato i parenti dei caduti della Grande guerra, a cui sono state consegnate le Lauree Honoris Causa, adesso l’Alma Mater lancia un nuovo appello, questa volta per rintracciare i parenti o discendenti dei suoi studenti caduti nell’altro conflitto, per ricevere eventuali segnalazioni relative a nomi non presenti nell’elenco. Sono tre i caduti iscritti che risultano negli archivi e che non sono inclusi fra i laureati ad honorem del dopoguerra: Ferdinando Del Bianco (1916-1943) iscritto a Economia e Commercio nell’anno accademico 1941-42; Atto Velio Montiani (1914-1942), Scienze Matematiche 1931-32; Clelio Placci (1916-1944), Agraria, 1941-42.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.