Unicef: 1 bimbo su 4 è invisibile

Anche se in 10 anni + 20% percentuale registrati sotto i 5 anni

(ANSA) – ROMA, 11 DIC – Nel mondo ci sono ancora 166 milioni di bambini sotto i 5 anni, ovvero 1 bambino su 4, che non sono stati registrati alla nascita, ma è vero anche che a livello globale, in 10 anni, è aumentata circa del 20% – dal 63% al 75% – la percentuale di quelli ufficialmente registrati. Passi da giganti sono stati fatti soprattutto in Bangladesh, India e Nepal, mentre fanalini di coda per progressi sono Etiopia, Zambia e Ciad. E’ la fotografia, in chiaroscuro, che scatta l’Unicef nel nuovo rapporto che analizza i dati di 174 paesi e viene lanciato oggi, in occasione del 73° anniversario dalla sua nascita. "Abbiamo fatto tanta strada ma ancora troppi bambini non vengono registrati," ha dichiarato Henrietta Fore, Direttore Unicef. "Un bambino non registrato alla nascita è invisibile non esiste per il governo o la legge. Senza prove che ne attestino l’identità, i bambini spesso vengono esclusi da istruzione, cure mediche o altri servizi vitali e sono più vulnerabili a sfruttamento e abuso."

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.