Unindustria Como: “Segnali positivi dal mercato nazionale a febbraio. Export statico”
Economia

Unindustria Como: “Segnali positivi dal mercato nazionale a febbraio. Export statico”

Segnali positivi per l’economia lariana arrivano dall’ultima indagine rapida svolta da Unindustria Como e relativa allo scorso febbraio. L’associazione imprenditoriale parla di «un quadro in miglioramento rispetto alle rilevazioni precedenti». Dalle risposte delle imprese intervistate, è infatti emerso come, rispetto a gennaio, «siano in numero maggiore le aziende con risultati in crescita rispetto a quelle con performance in calo. Questa situazione ha caratterizzato tutti i principali settori dell’economia comasca, compresi quelli del tessile e del metalmeccanico».

Rispetto a gennaio, nel mese scorso l’andamento degli ordinativi provenienti dal mercato nazionale è risultato in miglioramento per un’impresa su tre (33,8%), mentre è calato per un’azienda su quattro (24,6%). Più statico il mercato estero: nessuna variazione sostanziale degli ordinativi è stata segnalata dal 59,3% delle imprese interpellate da Unindustria Como. L’attività produttiva si è mantenuta costante per il 45,9% delle aziende, mentre la quota di imprese che ha visto crescere la produzione (36,1%) è il doppio di quella che ha segnalato un calo (18,0%). L’utilizzo medio degli impianti si è attestato a febbraio al 75,2%, nonostante il prezzo delle materie prime sia stato rilevato in aumento dalla metà delle imprese intervistate.

«Molto positivo – sottolinea Unindustria – il dato relativo al fatturato: vendite in aumento per la maggioranza relativa del campione (41,5%). In miglioramento il dato sulle situazioni di insolvenza e di ritardo nei pagamenti, che interessa circa quattro imprese su dieci (39,1%). Sul versante finanziario la quasi totalità del campione (92,3%) non ha rilevato variazioni nelle spese bancarie. Anche sotto l’aspetto della liquidità aziendale il numero di imprese che giudica la propria situazione finanziaria soddisfacente (32,3%) supera quello delle aziende che ritengono che essa debba essere migliorata (23,1%)».

Alla luce di questo quadro positivo, gli imprenditori comaschi continuano a guardare il futuro con ottimismo. «Le aspettative per le prossime settimane sono negative solo per il 6,4% del campione – aggiunge l’associazione imprenditoriale di via Raimondi – mentre circa un quinto delle aziende (20,3%) ritiene che l’andamento futuro sarà caratterizzato da una dinamica espansiva. Tuttavia, solo il 6,3% delle imprese considera in crescita le prospettive occupazionali future del proprio settore, a fronte di una quota del 7,9% che ha ipotizzato invece uno scenario lavorativo in ribasso».

Dal numero uno di Unindustria Como arriva un pressante invito al mondo politico. «Ora è davvero arrivato il momento di mettere al centro l’impresa ad ogni livello di governo – afferma il presidente Fabio Porro – Perché solo in questo modo si può consolidare un risultato positivo che non può restare un picco in un grafico. Vogliamo vedere questa linea continuare a salire verso l’alto. Serve, quindi, una politica capace di stimolare la crescita, anche quella di un mercato domestico che, finalmente, segna, in questo febbraio, un dato positivo. Occorre aumentare la competitività e prepararsi al futuro attraverso un forte lavoro sulle competenze che renda il nostro Paese più inclusivo per i giovani e, in una parola, più sostenibile».

 

28 marzo 2018

Info Autore

Marcello Dubini

Marcello Dubini mdubini@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto