Uninsubria-Consulenti del Lavoro, la nuova sinergia

Como, Università dell'Insubria

Un nuovo modo di pensare la formazione e la collaborazione tra professioni e università. È il senso dell’accordo tra l’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’Università dell’Insubria.
Un’anteprima di questo progetto sarà un evento on-line gratuito in programma domani, mercoledì 17 marzo, dalle ore 11 alle 13 e intitolato “Università dell’Insubria e Consulenti del Lavoro insieme per il futuro del lavoro e della professione”, Tra i partecipanti, i docenti Barbara Pozzo (Direttrice del Dipartimento di diritto, economia e culture), Andrea Morone (professore di Diritto del Lavoro), assieme ai presidenti provinciali dell’Ordine dei Consulenti Vera Lucia Stigliano (Varese) e, per Como, Paolo Frigerio.
Nella sostanza sarà rinnovata l’opportunità per i laureandi dei corsi di studio in Economia e Giurisprudenza di far coincidere i sei mesi di tirocinio richiesti dall’Università, con 6 dei 18 mesi di praticantato necessari ad accedere all’Esame di Stato per l’abilitazione alla professione di consulente del lavoro. Non solo, la nuova convenzione consente ai due enti, Università e ordine professionale, di collaborare per creare esperienze che permettano agli studenti di avere maggiori strumenti non solo teorici, ma anche pratici per affrontare il mondo del lavoro, con progetti di studio o di ricerca e nuove aperture al mondo delle aziende.
«Esprimo forte soddisfazione per questa collaborazione – dice Barbara Pozzo – che costituirà un ottimo punto di partenza per numerose iniziative importanti per i nostri studenti e per una più stretta collaborazione con il mondo del lavoro del territorio».
«Una convenzione che guarda al futuro – afferma Paolo Frigerio – in un mondo in continua evoluzione in cui la collaborazione e le sinergie hanno sempre maggiore valore».
«È un cambio di prospettiva – spiega Vera Lucia Stigliano – L’ambizione è creare un corso di studi o un master universitario per l’accesso alla professione, partendo da un percorso di scambio di competenze virtuoso per la preparazione e la crescita degli studenti, per la formazione continua e l’aggiornamento di alto livello».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.