Unioncamere, 500 mila negozi aperti

Con 800 mila dipendenti. Più di 230 mila alimentari

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Sono mezzo milione gli esercizi commerciali e di servizi alla persona che restano aperti, in Italia, in base al decreto anti-coronavirus. Vi lavorano 800 mila dipendenti, secondo un’analisi di Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese. Più di 230 mila sono i negozi del settore alimentare, che assicura una copertura capillare sull’intero territorio nazionale. Mentre sfiorano quota 47 mila le farmacie, parafarmacie e i punti vendita dedicati di sanitari. Il maggior numero di negozi alimentari si trova in Campania (quasi 33 mila con 37 mila dipendenti), seguita da Lombardia (oltre 25 mila) e Lazio (oltre 24 mila). La Campania vanta anche la maggior rete di piccoli esercizi al dettaglio (oltre 19 mila), di minimarket (quasi 11 mila) e di negozi di prodotti surgelati (633). Mentre in Lombardia la taglia dei negozi è maggiore, con il più alto numero di Ipermercati attivi nel Paese (212 con 23mila dipendenti).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.