Unioncamere, cambiano mestieri, più tatuaggi meno costruzioni

Evoluzione degli artigiani in 5 anni

(ANSA) – ROMA, 28 AGO – "Aumentano le imprese di pulizia e quelle che si occupano di tatuaggi e piercing. Crescono i giardinieri e i parrucchieri ed estetiste. Si riducono invece le imprese di costruzioni e quelle che si occupano di ristrutturazione, i "padroncini" addetti ai trasporti su strada, gli elettricisti, i falegnami e i meccanici". Così cambiamo i mestieri artigiani secondo l’analisi di Unioncamere e Infocamere sull’evoluzione negli ultimi 5 anni di un settore che "conta poco meno di 1,3 milioni di imprese" e "ne ha perse quasi 80mila tra il 2015 e il 2020". Ma alcuni "mestieri"- rileva l’approfondimento – "più vicini a uno stile di vita a cui piace la cura di sé, degli spazi in cui si vive e del verde comune, crescono, raggiungendo anche numeri consistenti". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.