Università, tre incontri sulla Fisica aperti alla cittadinanza

Il Chiostro di Sant'Abbondio dell'ateneo dell'Insubria

Esopianeti, computer quantistici e Fisica delle particelle sono alcuni degli argomenti al centro di un breve ciclo di seminari organizzato dall’Università degli Studi dell’Insubria per avvicinare il pubblico alla Fisica.

Il Chiostro di Sant'Abbondio dell'ateneo dell'Insubria Il Chiostro di Sant’Abbondio dell’ateneo dell’Insubria

I seminari, organizzati nell’ambito delle iniziative di Orientamento proposte dall’Università degli Studi dell’Insubria, sono principalmente rivolti agli studenti di quarta e quinta superiore, ma proprio per il taglio divulgativo e per le tematiche di attualità trattate, gli incontri sono aperti a un pubblico più ampio.

Oggi, nell’aula VA1, si è tenuto il primo seminario dal titolo “I computer quantistici”, tenuto dal professor Giuliano Benenti, docente di Fisica teorica.

Mercoledì 9 maggio, aula VP2 (piazza), seminario dal titolo “Where is everybody? Esopianeti, civiltà aliene, e il paradosso di Fermi”, tenuto dal professor Francesco Haardt, docente di Astrofisica.

Lunedì 14 maggio, aula VP3 (piazza), seminario dal titolo “Dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande”, tenuto dal professor Philip Ratcliffe, docente di Fisica delle particelle.

Gli incontri si tengono tutti nella sede del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia in via Valleggio 11 a Como, dalle ore 14.30 alle 16.

L’ingresso è gratuito ma per motivi logistici, è richiesta l’iscrizione tramite mail a: alessia.allevi@uninsubria.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.