Uno anno fa il trasloco dell’ospedale

La ricorrenza
A pochi giorni dal 30 settembre, primo compleanno del nuovo ospedale, Salvatore Gioia, direttore amministrativo del Sant’Anna, in un’intervista a tutto campo traccia un bilancio di quell’immane lavoro: «Non è stato un trasloco, ma un sogno che si avverava. La conclusione di una fase e l’apertura di un’altra, più bella. Trasloco è riduttivo. È stato un trasferimento di competenze e di mentalità, in parte nuove, in un contenitore inedito.
Leggi l’articolo di Guggiari in CRONACA

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.