Usa 2020: Barr autorizza indagini su frodi elettorali

Ministro giustizia revoca prassi di non interferenza nel voto

(ANSA) – WASHINGTON, 08 OTT – Il dipartimento di Giustizia, guidato da William Barr, ha revocato la prassi consolidata da decenni di non avviare indagini per frodi elettorali nei mesi prima di un’elezione per il timore di ridurre l’affluenza alle urne o di erodere la fiducia nei risultati. Lo rivela il New York Times. In un memo il ministero dice ai procuratori che possono indagare su sospetti di frodi elettorali prima che i voti siano contati, in particolare sulle cattive condotte di dipendenti federali, compresi i militari e quelli postali, due categorie coinvolte nel trasporto delle schede. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.