Usa 2020: Maduro, ‘chiunque vinca il Venezuela sarà ribelle’

'Noi non ci intromettiamo nella politica interna degli Usa'

(ANSA) – CARACAS, 3 NOV – "Noi non ci intromettiamo nella politica interna degli Stati Uniti, ma comunque chiunque vinca (le elezioni, ndr), il Venezuela continuerà ad essere ribelle, con lotta, battaglia e vittoria permanente": lo ha detto ieri il presidente venezuelano Nicolás Maduro rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano una sua opinione sulla corsa alla Casa Bianca fra Donald Trump e Joe Biden. Il capo dello Stato ha spiegato che "qui nessuno fa calcoli sul fatto che vinca l’uno o l’altro. Dobbiamo difendere la pace e l’unione interna del Venezuela, dobbiamo difendere la nostra sovranità, l’unione civico-militare perfetta, l’unione rivoluzionaria antiimperialista". Maduro ha quindi ricordato che negli ultimi anni negli Stati Uniti tutti i presidenti hanno attaccato il Venezuela senza riflettere, in forma illegale, criminale, vergognosa. "La rivoluzione bolivariana – ha concluso – ha visto Bill Clinton, dopo otto anni di George Bush e il colpo di stato del 2002 e la cospirazione; poi Barack Obama, che ha firmato il decreto infame dichiarando il Venezuela minaccia per gli Usa ed ha aperto la porta alla follia di otto anni del suo governo. E adesso questi quattro anni di Trump".(ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.