Usa: armi senza licenza e controlli, ok parlamento Texas

Governatore pronto a firmare. Proteste ong contro violenza armi

(ANSA) – WASHINGTON, MAY 25 – Il Texas diventa sempre più terra di ‘cowboy’: il parlamento statale, controllato dai repubblicani, ha approvato una legge che consente di portare un’arma nascosta senza licenza, addestramento e controlli sull’acquirente. Manca solo la firma del governatore Greg Abbott, anche lui del Grand Old Party, che tuttavia si è già detto pronto a promulgare il provvedimento. La nuova legge permette a chiunque abbia compiuto 21 anni di andare in giro con un’arma, a meno che non sia pregiudicato o oggetto di restrizioni legali. Ma riserva agli esercizi commerciali la facoltà di vietare le armi nelle loro proprietà e prevede i controlli federali per l’acquisto di alcuni tipi di armi. Protestano le organizzazioni contro la violenza delle armi da fuoco, secondo cui la ‘deregulation’ aumenterà i pericoli per i cittadini e anche per la polizia. I sostenitori della svolta sostengono invece che la legge consentirà ai texani di difendersi meglio in pubblico e abolirà i limiti inutili al diritto costituzionale di portare le armi. Il Texas, dove ci sono oltre 1,6 milioni di detentori di armi, è stato teatro negli ultimi anni di varie sparatorie di massa, tra cui quella in un emporio Walmart a El Paso, in una chiesta di Sutherland Springs e in una scuola vicino a Houston. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.