Usa: Pence appoggia gruppo senatori contro vittoria Biden

Il 6 gennaio spetterà a lui certificare la nomina a presidente

(ANSA) – ROMA, 03 GEN – Il vicepresidente Usa Mike Pence, che fino ad ora aveva deciso di non appoggiare le mosse che mirano a non concedere la vittoria a Joe Biden, sembra ora aprire all’iniziativa di un gruppo di senatori repubblicani di rifiutarsi di certificarne l’elezione a presidente il prossimo 6 gennaio. Lo riporta la Bbc. "Pence – ha assicurato il suo capo di Gabinetto Marc Short – accoglie con favore gli sforzi dei membri della Camera e del Senato di utilizzare l’autorità di cui dispongono ai sensi della legge per sollevare obiezioni e presentare prove dinanzi al Congresso e al popolo americano" e condivide "le preoccupazioni di milioni di americani sulle frodi e le irregolarità nel voto". Un cambio di strategia importante visto che spetterà proprio a Pence, in qualità di presidente del Senato, la responsabilità di sovrintendere la sessione del 6 gennaio e dichiarare vincitore Biden. Anche se, secondo la Bbc, l’iniziativa del gruppo di senatori repubblicani è destinata a fallire perché si prevede che la maggior parte dei senatori appoggerà Biden nel voto del 6 gennaio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.