Usa: seconda esecuzione federale governo Trump

Iniezione letale a condannato. Legale aveva invocato demenza

(ANSA) – WASHINGTON, 16 LUG – Con una iniezione letale in un carcere dell’Indiana, il governo Trump ha eseguito la sua seconda condanna a morte federale, dopo quella di Daniel Lee che lunedì ha interrotto una moratoria di 17 anni. Il detenuto era Wesley Purkey, 68 anni, del Kansas, condannato per aver ucciso a martellate una 80/enne con la polio e per aver rapito e ammazzato una 16/enne prima di smembrarne il corpo, bruciarlo e gettarlo in una fossa settica. Il difensore ha invocato la demenza senile ma la corte suprema ha dato il suo ok. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.