Usare il Recovery Fund per turismo e manifatturiero. La Cgil: «Como non deve perdere questa occasione»

Turisti sul Lago di Como

«Como non deve perdere l’occasione». Per la Cgil di Como, le risorse messe a disposizione dal Recovery Fund permetterebbero di rilanciare alcuni comparti in difficoltà, per esempio il turismo e il manifatturiero, all’interno di un territorio in cui il Covid sta aumentando la disparità sociale e la povertà.

«Intanto – spiega il segretario generale della Camera del Lavoro Umberto Colombo – la discussione sul Recovery Fund non può essere fatta solo a livello nazionale. Vanno coinvolti i territori». Per esempio, Colombo sottolinea come diverse aziende tessili abbiano contratto il proprio fatturato del 40%.

Dalla politica, intanto, Fratelli d’Italia ha di recente puntato a intercettare somme del Recovery Fund per interventi infrastrutturali a partire dalla necessità, per il territorio, di realizzare il secondo lotto della tangenziale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.